Navigation

Borsa: via libera a fusione Deutsche Börse-NYSE Euronext

Questo contenuto è stato pubblicato il 15 febbraio 2011 - 16:41
(Keystone-ATS)

Deutsche Börse e Nyse Euronext hanno raggiunto un accordo per la loro fusione, dalla quale nascerà la piazza finanziaria più grande al mondo. Lo comunicano le due società.

Con la fusione nasce la prima Borsa al mondo, con "ricavi combinati nel 2010 per 4,1 miliardi di euro e un Ebitda di 2,1 miliardi di dollari". "L'accordo - si legge in una nota congiunta - creerà la prima piattaforma di scambi mondiale, un leader negli scambi dei prodotti derivati e della gestione del rischio".

Il consiglio di amministrazione della nuova società sarà composto di 17 membri e comporterà sinergie per 300 milioni di euro. Ogni azione di Deutsche Börse sarà scambiata per un titolo della nuova società e ogni azione Nyse Euronext per 0,4700 titoli della nuova società. L'intesa prevede che agli azionisti della Borsa tedesca andrà il 60% della nuova società e a quelli di Nyse il 40%.

La società avrà una doppia sede, a Francoforte e New York. L'amministratore delegato sarà Duncan Niederaurer, numero uno del Nyse, e il presidente sarà lo svizzero Reto Francioni. Le due piazze non hanno comunicato il nome della nuova società. "L'unione ha senso per tutti e porterà valore agli azionisti. La transazione unisce due delle più rispettose e di successo piazze finanziarie e fissa standard per la crescita", afferma Francioni.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.