Navigation

Borsa svizzera: ancora in lieve rialzo

Questo contenuto è stato pubblicato il 17 novembre 2010 - 15:49
(Keystone-ATS)

ZURIGO - Dopo aver aperto al ribasso la borsa svizzera si è subito risollevata e ha proseguito per tutta la giornata in territorio positivo. Alle 15.35 l'indice dei valori guida SMI segnava 6486,15 punti (+0,15% rispetto a ieri), mentre il listino globale SPI era in crescita dello 0,21% a 5776,94 punti.
Sul fronte interno al centro dell'attenzione figura Actelion (+9,59%): secondo voci di mercato entro la fine della settimana il gruppo biotecnologico renano sarà al centro di un'offerta pubblica di acquisto da parte dell'americana Amgen.
Sta ripiegando dai massimi di giornata Roche (+1,05%), dopo la pubblicazione dei dettagli relativi all'annunciato programma di risparmio: la società renana si muove comunque meglio di Novartis (-0,18%) e del terzo difensivo di peso, Nestlé (-0,37%).
Fra i bancari UBS (-0,12%) rimane un passo davanti a Credit Suisse (-0,66%) e Julius Bär (-0,96%). Positivi, nel segmento assicurativo, sono sia Swiss Re (+0,63%), sia Zurich (+1,34%): quest'ultima società ha annunciato la vendita di una partecipazione in Spagna.
Per quanto riguarda i titoli più legati alla congiuntura buono è l'andamento di ABB (+1,32%), mentre arranca Adecco (-0,85%). Nel mercato del lusso Richemont (-0,46%) è passata sotto la linea, dove già fluttuava Swatch (-1,53%).
Nel mercato allargato va segnalato l'esordio alla borsa elvetica del gruppo petrolifero americano Weatherford: il titolo ha perso lievemente terreno rispetto all'apertura.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?