Navigation

Borsa svizzera: apertura altalenante

Questo contenuto è stato pubblicato il 30 giugno 2011 - 09:51
(Keystone-ATS)

Apertura altalenante oggi alla Borsa svizzera: dopo una partenza in positivo, è scesa leggermente al di sotto della linea di demarcazione per poi riconquistare il territorio positivo. Verso le 9:30 l'indice dei valori guida SMI guadagnava lo 0,19% a 6'113.11 punti. Quello allargato SPI lo 0,25% a 5'619.07 punti.

Avvio in positivo sulle principali piazze europee: a Londra il Ftse100 è in rialzo dello 0,37% a 5.877,74 punti, a Milano il Ftse Mib è in crescita dello 0,36% a 19.936 punti, a Parigi il Cac40 avanza dello 0,33% a 3.937,26 punti e a Francoforte il Dax progredisce dello 0,22% a 7.310,34 punti.

Il Dow Jones ha chiuso ieri sera salendo dello 0,60%, a 12.261,42 punti, con Bank of America in aumento del 3% dopo l'accordo per risolvere la disputa sui mutui da 8,5 miliardi di dollari. Il Nasdaq è avanzato dello 0,41% a 2.740,49 punti, lo S&P 500 dello 0,83% a 1.307,42 punti.

La Borsa di Tokyo ha reagito - come d'altronde le altre piazze - positivamente al via libera del parlamento greco al piano di austerità per evitare la bancarotta: l'indice Nikkei ha chiuso in progressione dello 0,19% a quota 9.916,09 punti in crescita di 18,83 punti, frenato però dalla risalita dello yen, soprattutto nel confronto con il dollaro, portatosi a 80,40.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?