Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

ZURIGO - Dopo le prime battute in positivo la Borsa svizzera si è mossa temporaneamente intorno alla parità per poi riprendere quota. Verso le 9:20 l'indice dei valori guida SMI segnava +0,28% a 6376,61 punti e quello allargato SPI +0,30% a 5649,8 punti.
Avvio al rialzo anche per tutte le altre principali piazze del Vecchio Continente. A Londra il FTSE 100 progredisce dello 0,09% a 5603,58 punti, a Francoforte il Dax guadagna lo 0,13% a 6306,19 punti e a Parigi il Cac 40 è in aumento dello 0,21% a 3709,25 punti. Infine a Milano il Ftse Mib sale dello 0,24% a 20'656 e il Ftse All Share dello 0,24% a 21'223 punti.
La Borsa di Tokyo ha chiuso la seduta in territorio positivo (+1,39%) in scia ai guadagni registrati venerdì da Wall Street, malgrado la solidità dello yen sul dollaro (sceso a 84,28) abbia di fatto frenato il rialzo.
L'indice Nikkei si è portato a quota 9,603.14, con un progresso di 131,47 punti, soprattutto grazie agli acquisti dei titoli dei principali esportatori, mentre il comparto del credito al consumo risente delle anticipazioni sul ricorso alla bancarotta protetta di Takefuji, gruppo che starebbe lavorando a un vasto piano di ristrutturazione del debito accumulato

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS