Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La Borsa svizzera ha aperto le contrattazioni in flessione: poco prima delle 9.30 l'indice principale SMI cede lo 0,60% a 6'407.75 punti, il listino allargato SPI lo 0,61% a 5'820.24 punti.

Avvio negativo anche per le principali piazze europee: a Londra il FTSE 100 è in calo dello 0,71% a 5.895 punti, a Francoforte il DAX perde lo 0,74% a 7.078,69 punti, a Parigi il CAC 40 è in regressione dello 0,81% a 3.961,37 punti e a Milano il FTSE Mib segna un -0,85% a 22.250 punti.

La Borsa di Tokyo ha terminato in forte calo stamani, con il Nikkei che ha lasciato sul terreno l'1,46% a 10.434,38 punti, in scia alla crisi della Libia e alle relative ripercussioni sul petrolio, dopo che le forze fedeli al leader Muammar Gheddafi hanno bombardato un terminale chiave per il trasporto del greggio. Chiusura debole ieri sera per Wall Street: il Dow Jones ha perso lo 0,01% a 12.213,09 punti, il Nasdaq lo 0,51% a 2.751,72 punti e lo S&P 500 lo 0,14% a 1.320,00 punti.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








Teaser Longform The citizens' meeting

Non mancate il nostro approfondimento sulla democrazia diretta svizzera

1968 in Svizzera

SDA-ATS