Navigation

Borsa svizzera: apertura positiva

Questo contenuto è stato pubblicato il 24 ottobre 2011 - 09:30
(Keystone-ATS)

La Borsa svizzera ha aperto oggi le contrattazioni al rialzo, sulla scia dell'accresciuto ottimismo per la soluzione della crisi del debito europea, dopo il vertice dell'Ue di ieri e in vista del summit di mercoledì. Alle 9.20 circa l'SMI guadagna lo 0,40% a 5'776.41 punti, l'SPI lo 0,42% a 5'232.94 punti.

I leader dell'Ue hanno convenuto ieri sulla necessità di ricapitalizzare le banche dell'Eurozona e di rafforzare il Fondo salva-Stati, in attesa del pacchetto finale di misure del vertice di dopodomani.

Quanto alle principali piazze del Vecchio continente, il FTSE 100 di Londra sale dello 0,42% a 5.511,60 punti, il DAX di Francoforte cresce dello 0,73% a 6.014,36 punti, il CAC 40 di Parigi avanza dello 0,54% a 3.188,60 punti mentre a Milano il FTSE Mib progredisce dello 0,65% a 16.220 punti e il Ftse All Share dello 0,54% a 17.004 punti.

Stamani la Borsa di Tokyo è volata alla prova dei mercati dopo il summit dell'Ue sulla crisi del debito e ha terminato gli scambi ai massimi, a +1,90%. L'indice Nikkei sale a quota 8.843,98, in rialzo di 165,09 punti, sebbene la forza della yen abbia frenato i listini.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?