Navigation

Borsa svizzera: apre in ribasso

Questo contenuto è stato pubblicato il 28 luglio 2011 - 09:21
(Keystone-ATS)

Apertura negativa per la borsa svizzera: alle 09.15 l'indice dei valori guida SMI segnava 5871,69 punti (-0,56% rispetto a ieri), mentre il listino globale SPI era in flessione dello 0,66% a 5388,62 punti.

Il mercato è influenzato dalla chiusura al ribasso di New York, (Dow Jones -1,59% a 12'302,55 punti, Nasdaq -2,65% a 2764,79 punti), che ieri ha perso ulteriormente terreno dopo la fine delle contrattazioni in Europa, e delle piazze asiatiche (a Tokyo il Nikkei ha perso l'1,45% a 9991,35 punti). Dappertutto pesano i timori relativi al debito americano e risultati aziendali inferiori alle attese.

Sul fronte interno l'attenzione è concentrata su Credit Suisse (-2,63%), che ha annunciato una contrazione dell'utile trimestrale superiore alle previsioni degli analisti, e su Swatch (+2,05%), il cui bilancio semestrale è risultato migliore delle stime. Nel mercato allargato in difficoltà Logitech (-4,44%), che a sorpresa ha presentato una perdita trimestrale.

In Europa avvio debole anche per Francoforte (Dax -1,22% a 7163,95 punti), Londra (Ftse 100 -0,65% a 5818,35 punti), Parigi (Cac 40 -0,91% a 3703,39 punti) e Milano (Ftse Mib -1,38% a 18'238 punti).

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?