Navigation

Borsa svizzera: avvio in calo

Questo contenuto è stato pubblicato il 17 dicembre 2010 - 09:47
(Keystone-ATS)

ZURIGO - Borsa svizzera in discesa stamane dopo le prime battute. Prima del finesettimana gli investitori dovrebbero mostrarsi cauti, anche tenuto conto delle incertezze rimaste per il debito sovrano in Eurolandia, stando agli operatori. Alle 09.25 circa l'indice SMI dei titoli guida segna 6547,91 punti, in flessione dello 0,28%. L'indice allargato SPI perde lo 0,23% a quota 5866,22.
A Wall Street ieri l'indice Dow Jones è salito dello 0,36% a 11.499,25 punti e il Nasdaq dello 0,77% a 2637,31 punti. I dati sulle nuove abitazioni e sulle richieste di sussidi di disoccupazione hanno infuso infatti un po' di fiducia sui mercati, lasciando intravvedere una possibile ripresa della principale economia mondiale.
La Borsa di Tokyo ha terminato gli scambi in leggero calo (-0,07%), malgrado i buoni guadagni registrati da Wall Street. Il Nikkei si è attestato a 10.303,83 punti, scontando la risalita dello yen sui mercati valutari contro il dollaro.
Avvio di seduta positivo invece per Piazza Affari. Il Ftse Mib segna un rialzo dello 0,31% a 20.429 punti ed il Ftse All Share dello 0,28% a 21.144 punti. Stesso andamento a Londra, dove l'indice FTSE 100 sale dello 0,26% a quota 5896,22. L'indice Dax della Borsa di Francoforte ha pure aperto positivamente, aumentando dello 0,26% a 7042,83 punti. A Parigi l'indice Cac 40 segna una progressione dello 0,33% a 3901,42 punti.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?