Navigation

Borsa svizzera: chiude in rialzo, SMI +0,90%

Questo contenuto è stato pubblicato il 03 gennaio 2011 - 17:42
(Keystone-ATS)

ZURIGO - La Borsa svizzera ha avviato il nuovo anno con una seduta al rialzo. L'indice dei valori guida SMI ha chiuso a 6493,88 punti (+0,90% rispetto al 30 dicembre), mentre il listino globale SPI ha guadagnato lo 0,89% a 5842,19 punti.
I segnali di indebolimento nel settore industriale elvetico, con il calo più forte del previsto dell'indice dei responsabili degli acquisti, non hanno intaccato l'ottimismo mostrato in partenza: Zurigo si è infatti orientata all'andamento delle altre piazze. L'ultima seduta del 2010 era inoltre terminata con l'SMI in perdita dell'1,99%: già solo per motivi tecnici un rimbalzo era quindi prevedibile.
In una giornata tutto sommato povera di stimoli si è guardato in particolare all'indice americano Ism sull'attività manifatturiera in dicembre, risultato in progressione e più o meno in linea con le previsioni degli analisti. I venti di ripresa economica hanno favorito i valori più legati alla congiuntura come ABB (+1,87% a 21,22 franchi), Adecco (+2,53% a 62,80 franchi) e Holcim (+1,20% a 71,50 franchi). Fra i vincitori dell'annata 2010 Swatch (+0,14% a 417,40 franchi) è sembrata invece cominciare a risentire dei realizzi di guadagno più di Richemont (+0,55% a 55,30 franchi).
Intanto dopo le perdite di giovedì si sono ripresi Nestlé (+0,91% a 55,25 franchi) e Novartis (+0,91% a 55,45 franchi), mentre è apparso poco tonico il terzo difensivo di peso, Roche (-0,15% a 136,80 franchi), unica blue chip sotto la linea. Guadagni solidi sono stati conseguiti dai bancari UBS (+1,50% a 15,58 franchi), Credit Suisse (+1,04% a 38,06 franchi) e Julius Bär (+0,50% a 44,02 franchi), come pure dagli assicurativi Swiss Re (+2,39% a 51,50 franchi) e Zurich (+1,11% a 244,90 franchi).
Transocean (+0,86% a 64,60 franchi) ha annunciato nel fine settimana che rimborserà anticipatamente un prestito convertibile. In buon recupero nel corso della seduta è apparsa Lonza (+0,60% a 75,40 franchi), dopo un inizio negativo sulla scia di voci che danno per imminente un avvertimento sugli utili.
Nel mercato allargato hanno ben figurato vari titoli industriali.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?