Navigation

Borsa svizzera: chiude in ribasso, SMI -0,45 percento

Questo contenuto è stato pubblicato il 06 dicembre 2010 - 17:51
(Keystone-ATS)

BERNA - Inizio di settimana in ribasso per la borsa svizzera: l'indice dei valori guida SMI ha terminato a 6412,22 punti (-0,45% rispetto a venerdì), mentre il listino globale SPI ha perso lo 0,30% a 5766,56 punti.
In assenza di novità importanti sul fronte aziendale e di dati congiunturali significativi la giornata è trascorsa nella calma. Il quadro generale rimane dominato dalle inquietudini relative al debito nella zona euro. Sul fronte interno l'intera settimana appare poco poco stimolante: solo Schaffner presenterà gli ultimi dati a bilancio.
Il mercato elvetico ha aperto debole e ha passato l'intera giornata in territorio negativo, per poi recuperare in parte nel finale in seguito all'andamento vicino alla parità di Wall Street. Sul listino principale hanno pesato i bancari UBS (-1,59% a 15,46 franchi) - che venerdì sera ha annunciato un cambio della guardia al vertice delle finanze - e Credit Suisse (-1,76% a 38,02 franchi): oltre alle incertezze relative all'esposizione nei paesi a rischio si sta facendo strada il timore che il quarto trimestre possa risultare debole, come già lo è stato il terzo. Fra gli assicurativi Swiss Re (-0,06% a 48,10 franchi) è scivolata all'indietro, rincorrendo Zurich (-1,20% a 230,30 franchi).
Dopo che nel fine settimana è giunta la notizia di diversi studi positivi riguardo a medicamenti gli operatori hanno guardato con attenzione ai farmaceutici Novartis (+0,09% a 53,50 franchi), che si è ripresa nel finale, e Roche (-0,79% a 137,30 franchi), apparsa poco tonica. Ha perso battute il terzo difensivo di peso, Nestlé (-0,54% a 54,90 franchi).
Fra i titoli SMI il più vivace è stato Lonza (+2,85% a 81,10 Borsa svizzera chiude in ribassofranchi) grazie a voci riguardo a novità interessanti che verrebbero presentate questa settimana nella giornata degli analisti. Bene anche Syngenta (+1,51% a 283,00 franchi), mentre è rimasta praticamente al palo ABB (-0,20% a 19,91 franchi).Borsa svizzera chiude in ribasso
Nel mercato allargato occhi puntati sull'offerta di 3M per rilevare Winterthur Technologie (+6,90% a 62 franchi): l'azione ha quindi terminato esattamente al livello di quanto proposto da 3M. Il titolo era già salito venerdì del 3,6%.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.