Navigation

Borsa svizzera: incrementa perdite, SMI -3,39%

Questo contenuto è stato pubblicato il 02 agosto 2011 - 15:32
(Keystone-ATS)

Nel primo pomeriggio la Borsa svizzera ha incrementato le perdite accumulate in mattinata. Attorno alle 15.10, l'indice dei titoli guida SMI, che oggi ha toccato il minimo da due anni a questa parte, perde il 3,39% a quota 5.587,52. L'indice allargato SPI è in flessione del 3,40% a punti 5.134,92.

Stando agli analisti, oltre alle incertezze legate all'accordo Usa sull'aumento del tetto del debito, la piazza elvetica sconta la chiusura per la Festa nazionale di ieri e le perdite registrate sulle altre borse.

Fra i titoli più toccati ci sono i bancari, con CS Group che cede il 5,90%, UBS il 5,42%, e Julius Baer il 3,12%. Accumulano ampie perdite anche i valori strettamente legati ai cicli congiunturali - Adecco (-6,59%), Richemont (-4,51%), ABB (-4,16%), Holcim (-5,35%) - e i difensivi Nestlé (-1,35%) , Novartis (-3,65%) e Roche (-3,60%).

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?