Navigation

Borsa svizzera: mattinata decisamente positiva

Questo contenuto è stato pubblicato il 22 agosto 2011 - 11:38
(Keystone-ATS)

Dopo un avvio incerto, la Borsa svizzera ha registrato una mattinata all'insegna del rialzo. Alle 11.25 circa il listino principale SMI segna 5176,69 punti, in aumento dell'1,63%. L'indice allargato SPI è a quota 4712,97 (+1,54%).

Dopo la chiusura delle piazze europee, a New York venerdì le perdite si erano ampliate, tendenza che oggi ha trascinato al ribasso le borse asiatiche. D'altro canto i futures sugli indici di Wall Street hanno invertito tendenza, girando in positivo. Le preoccupazioni sull'andamento dell'economia americana e la crisi debitoria in Europa continuano tuttavia a pesare, stando agli operatori.

Il mercato è trascinato dai valori farmaceutici: Novarits mette a segno un incremento del 3,01%, Roche del 2,81%, Actelion del 2,93%. Ciò - secondo i broker - grazie a commenti positivi di Barclays Capital sul comparto della salute. Progressione in linea con la media del listino per Nestlé (+1,85%).

Sotto tono i titoli finanziari, con UBS in rialzo dello 0,47%, Credit Suisse dello 0,19% e Julius Bär dello 0,72%.

Fra i titoli più sensibili ai cicli congiunturali, ABB guadagna lo 0,84%, Adecco perde l'1,43% e Holcim lo 0,16%. Contrastati i valori del lusso con Richemont in progressione dello 0,87% e Swatch Group in calo dell'1,74%.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?