Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Borsa svizzera: mattinata di segno negativo

ZURIGO - La Borsa svizzera che nelle prime battute era incerta sulla rotta da prendere, ha optato come le altre principali piazze europee per la prudenza stamani in attesa anche di conoscere le decisione del governo ellenico. Poco prima delle 11:30, l'indice guida SMI segnava -0,21% a 6'806,01 punti. L'indice allargato SPI cedeva lo -0,12% a 5'881,21 punti.
Gli occhi oggi sono puntati su due titoli congiunturali. Adecco ha reso noto i risultati del 2009. L'utile netto è crollato a 8 milioni di euro dai 495 milioni realizzati nel 2008. Il fatturato del leader mondiale nell'intermediazione di impieghi si è ridotto del 26% a 14,8 miliardi. Il titolo comunque stamani ha reagito bene e ha segnato +4,40%.
Anche Holcim ha reso noto oggi i risultati del 2009. A livello mondiale, il giro d'affari è sceso del 16% a 21,132 miliardi di franchi e l'utile del 17,5% a 1,471 miliardi di franchi. Il titolo è sceso in borsa dell'1,57%. Anche ABB recede oggi, ma solo dello 0,32%.
A spingere al ribasso il listino principale sono però soprattutto due pesi massimi: Novartis scende dello 0,68% e Nestlé dello 0,46%. Sul mercato allargato c'è da segnalare il forte calo di OC Oerlikon che stamani ha ceduto il 5,14%.
Gli occhi degli analisti sono comunque puntati sulla Grecia. Stamani il governo del paese ha approvato un pacchetto di misure aggiuntive per far fronte alla crisi.
Secondo le anticipazioni le misure per 4,8 miliardi di euro includono tagli a tredicesima e quattordicesima, nuova stretta sui salari, congelamento pensioni, aumento di Iva e imposte su benzina, alcol e sigarette.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


Sondaggio svizzeri all'estero

Sondaggio

Cari svizzeri all'estero, le vostre opinioni contano

Sondaggio

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.