Navigation

Borsa svizzera: pomeriggio in positivo

Questo contenuto è stato pubblicato il 06 gennaio 2011 - 15:52
(Keystone-ATS)

ZURIGO - La Borsa Svizzera si mantiene in territorio positivo anche nel pomeriggio. Verso le 15:30 l'indice dei valori guida SMI guadagnava lo 0,51% a 6552,56 punti; quello allargato SPI lo 0,43% a 5877,68 punti.
In assenza di notizie di rilievo in provenienza dalle società quotate allo SMI, la seduta dovrebbe proseguire tranquilla. Nel pomeriggio sono intanto giunti i dati sulle richieste di sussidio di disoccupazione negli USA della scorsa settimana, aumentate di 18'000 unità a 409'000 rispetto alla settimana precedente (391'000). Gli analisti avevano stimato un rialzo a 408'000 unità.
Tra le blue chip spicca Transocean (+3,34%). L'attenzione è concentrata sugli estratti del rapporto della speciale Commissione di inchiesta incaricata di indagare sull'esplosione della piattaforma Deepwater Horizon avvenuta lo scorso aprile nel golfo del Messico e che ha causato la più grave catastrofe ecologica della storia degli Stati Uniti. Nel rapporto si afferma che molte delle decisioni prese da Bp, Halliburton e Transocean, fecero aumentare i rischi di un'esplosione e, nel contempo, "risparmiare tempo e denaro".
Crescono di oltre il 2% Swiss Re (+2,92%), Adecco e CS Group (entrambi in progressione del 2,36%) e UBS (in aumento del 2,01%). Actelion avanza dell'1,05%, Swatch Group dell'1,10%, ZFS dell'1,38% e Syngenta dell'1,67%. In calo i due pesi massimi difensivi Roche (-0,15%) e Nestlé (-0,74%). Invariata invece Novartis.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?