Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

MILANO - Avvio con rimbalzo per le principali borse europee, dopo i minimi toccati nella vigilia, spinte dalla chiusura dell'Asia e dai future su Wall Street, in attesa di una serie di dati macroeconomici Usa previsti per il pomeriggio, ossia le richieste settimanali di mutui e le vendite di nuove abitazioni.
Gli acquisti si concentrano sui titoli delle materie prime, su ipotesi di una ripresa della domanda in Cina, che hanno spinto le quotazioni dei metalli all'asta di Londra. In ripresa anche le banche, bersagliate nella vigilia, i finanziari e le auto.
Balzo di Voestalpine (+4,6%), Kloeckner (+4,58%) e Rio Tinto (+4,41%), che nel corso dell'assemblea annuale degli azionisti ha annunciato una crescita costante della domanda cinese per i prossimi 15 anni. Bene anche Kazakhyms (+4,57%), Xstrata (+3,69%) e Bhp Billiton (+3,49%).
In campo bancario occhi su Lloyds (+4,41%), Rbs (+4,24%) e Allied Irish (+4,19%), particolarmente colpite nella vigilia, seguite da Crédit Agricole (+4,02%), Barclays (+3,4%) e Bbva (+2,96%). Nel settore finanziario il gestore di fondi speculativi (hedge fund) Man Group guadagna il 4,01% e Ing (Conto Arancio) il 3,61%.
Acquisti sugli automobilistici Porsche (+3,03%), Peugeot (+2,71%) e Volkswagen (+1,97%), mentre corrono i telefonici a partire da Vodafone (+2,51%,) spinta dalla raccomandazione positiva di Credit Suisse e di Bofa Merril Lynch. Bt guadagna il 2,34% , Telefonica il 2,22% e France Telecom il 2,18%.

SDA-ATS