Navigation

Canada: prima operazione al mondo fatta solo da robot

Questo contenuto è stato pubblicato il 21 ottobre 2010 - 16:45
(Keystone-ATS)

MONTREAL - Per la prima volta al mondo due robot si sono 'incontrati' in una sala operatoria, dando vita al primo intervento effettuato senza che i medici in carne e ossa toccassero il paziente. L'operazione, un'asportazione della prostata, è stata effettuata al Montreal General Hospital dal robot DaVinci, ormai una 'vecchia conoscenza' degli ospedali, e da McSleepy, un anestesista automatico messo a punto proprio dalla struttura canadese.
L'operazione, la prima in cui sono stati usati contemporaneamente i due robot, entrambi diretti da medici umani, è stata effettuata lo scorso giovedì, e giudicata 'un successp', secondo la Montreal Gazette: "Il vantaggio nell'uso di questi due robot insieme è che sia l'operazione che l'anestesia procedono con una maggiore precisione - spiega Thomas Hemmerling, che ha supervisionato l'anestesia - il risultato è un migliore esito per il paziente".
L'intervento è stato realizzato su un uomo di 68 anni, a cui è stata rimossa integralmente la prostata. McSleepy è un sistema brevettato dall'ospedale che consiste in un software che comanda l'infusione dei farmaci nella vena del paziente, e monitora continuamente la sua risposta all'anestesia tramite l'elettroencefalogramma, il battito cardiaco e la pressione, decidendo eventuali correttivi. I chirurghi canadesi stanno progettando di utilizzare la coppia di robot anche in operazioni diverse e su un numero sempre maggiore di pazienti: "Non ci 'toglieranno il lavoro' - sottolinea Hemmerling - ma ci permetteranno di essere sempre più precisi".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?