Navigation

Cantoni gottardiani firmano la "Dichiarazione di Bellinzona"

Questo contenuto è stato pubblicato il 09 giugno 2011 - 16:18
(Keystone-ATS)

Consiglio federale e Parlamento sono invitati a risolvere tempestivamente i problemi di capacità che stanno emergendo sull'asse del San Gottardo. È quanto si afferma nella "Dichiarazione di Bellinzona", firmata oggi dai 13 Cantoni riuniti nel Comitato del San Gottardo.

La Svizzera deve inoltre fare pressione sull'UE affinché proceda a insonorizzare in tempi brevi i veicoli ferroviari che transitano a livello internazionale. Riguardo alla politica tariffaria e in materia di tracciati, il Comitato del San Gottardo si aspetta dal Governo federale che si adoperi per garantire l'autonomia nazionale.

La "Dichiarazione di Bellinzona" costituisce una risposta ai crescenti timori secondo cui le infrastrutture chiave urgentemente necessarie ai fini di un asse del San Gottardo multifunzionale saranno semplicemente rinviate.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?