Navigation

Capodanno: Russia, Putin, notte al buio per dirigenti incapaci

Questo contenuto è stato pubblicato il 31 dicembre 2010 - 18:30
(Keystone-ATS)

MOSCA - Il primo ministro russo Vladimir Putin ha ordinato al ministro dell'energia e ad altri due dirigenti di passare la notte di capodanno con abitanti della regione di Mosca rimasti senza elettricità, per non aver rispettato l'impegno a riparare danni provocati dal maltempo.
"Avevate detto che tutto sarebbe tornato a posto entro le 18.00 (le 16.00 in Svizzera), non avreste dovuto dire nulla se non eravate sicuri, ha dichiarato Putin, secondo immagini trasmesse dalla televisione russa.
"Penso che dovreste andare a trascorrere Capodanno con loro", ha aggiunto Putin, rivolgendosi al ministro dell'energia Serghei Shmatko, al governatore della regione di Mosca e al direttore dell'azienda locale dell'energia elettrica.
In serata, il governatore della regione di Mosca Boris Gromov ha fatto sapere che si sarebbe recato in due villaggi per incontrare gli abitanti che non hanno più l'elettricità in casa, secondo l'agenzia Itar-tass.
Circa 6.000 abitanti della regione sono senza corrente da giorni, dopo la rottura di pali elettrici sotto il peso del ghiaccio.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.