Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Per contrastare gli effetti negativi sull'economia dovuto al rafforzamento del franco, il Consiglio federale ha deciso oggi di liberare 12 milioni di franchi supplementari per il biennio 2011-12 destinati alla promozione del turismo. Decisi anche provvedimenti per aiutare l'export e sostenere l'innovazione tecnologica. Per il governo, in ogni caso, per superare questo momento è preferibile una politica a lungo termine destinata al miglioramento strutturale della nostra economia.

Oltre al turismo, l'esecutivo intende agire anche a livello dell'assicurazione svizzera contro i rischi delle esportazioni (ASRE), indica una nota odierna del Dipartimento federale dell'economia (DFE). A tale riguardo, "verrà proposta, nel quadro del messaggio sulla promozione della piazza economica 2012-2015, una proroga degli strumenti supplementari forniti dall'ASRE, decisi nell'ambito del secondo pacchetto di misure di stabilizzazione. Per il governo, "si deve creare la possibilità di ridurre o abolire la soprattassa per le polizze in valuta estera".

Nell'ambito della Commissione per la tecnologia e l'innovazione (CTI), l'esecutivo intende potenziare gli attuali strumenti di sostegno con 20 milioni di franchi per il biennio 2011-2012. A detta del DFE, "in tal modo è possibile ottenere un effetto efficace e duraturo a favore dell'industria d'esportazione".

Nella nota si precisa che la polizia economica e finanziaria decisa da governo e parlamento rinuncia in ampia misura a provvedimenti di tipo interventista - leggi sovvenzioni - "ed è sostanzialmente orientata al sostegno delle imprese in Svizzera mediante l'adozione di condizioni quadro generalmente favorevoli". "Proprio un confronto attuale della situazione economica con altri Paesi illustra chiaramente il successo di questa politica", sottolinea la nota.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS