Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

BERNA - Il Consiglio federale ha approvato oggi il piano di risanamento della cassa pensioni delle FFS, confermando il contributo straordinario di 1,148 miliardi di franchi. Il messaggio è ora stato trasmesso al Parlamento.
La decisione governativa non corrisponde però a un "assegno in bianco". Sia le FFS che gli assicurati dovranno sopportare i costi principali del risanamento. Le Ferrovie, quali datori di lavoro, dovranno assumersi spese dell'ordine di 938 milioni di franchi dal 1. gennaio e versare contributi di risanamento tra il 2 e il 2,5% fino a un grado di copertura del 100%.
Dal canto loro, gli assicurati dovranno sobbarcarsi l'aumento dell'età pensionabile da 63 a 65 anni nonché i contributi di risanamento. Inoltre, dal 2010, il loro avere di vecchiaia verrà rimunerato con l'interesse minimo LPP fino a un grado di copertura del 107,5%.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS