Navigation

CF: proventi imposta cherosene, da agosto a aerodromi regionali

Questo contenuto è stato pubblicato il 29 giugno 2011 - 11:57
(Keystone-ATS)

Da agosto, i servizi di navigazione aerea degli aerodromi regionali beneficeranno dei proventi dell'imposta sul cherosene. La data è stata decisa oggi dal Consiglio federale, che ha fissato le disposizioni di distribuzione di queste risorse fiscali.

Finora i proventi delle tasse sui carburanti, prelevate sui voli interni o quelli svolti a fini privati, alimentavano la cassa generale della Confederazione e i fondi per il settore stradale. La modifica costituzionale approvata dal popolo prevede che la quota destinata alle strade vada d'ora in poi all'aviazione. Quest'ultima potrà così disporre annualmente di 40-50 milioni di franchi.

In base alla ripartizione decisa dal parlamento, una metà delle risorse è destinata alle misure a favore della sicurezza tecnica, l'altra viene attribuita, in ugual misura, ai provvedimenti destinati alla protezione contro gli attentati e alla protezione ambientale.

I mezzi finanziari previsti per la promozione della sicurezza tecnica andranno in larga misura ai servizi di navigazione aerea degli aerodromi regionali, finora sovvenzionati indirettamente con i proventi dei servizi offerti negli aeroporti nazionali e attraverso le tasse per il sorvolo del territorio nazionale.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?