Navigation

Cile: via libera ad inchiesta magistratura su morte Allende

Questo contenuto è stato pubblicato il 27 gennaio 2011 - 17:04
(Keystone-ATS)

La magistratura cilena aprirà per la prima volta un'inchiesta sulle circostanze della morte del presidente Salvador Allende l'11 settembre del 1973 al palazzo della Moneda durante il golpe portato a termine dal generale Augusto Pinochet.

Lo scorso lunedì il procuratore Beatriz Pedrals ha presentato presso un tribunale le richieste relative a 726 casi di violazioni di diritti umani tra il 1973 e il 1990, tutti casi non indagati dalla magistratura locale. Tra questi dossier, c'è anche quello relativo ad Allende, ha rilevato la stampa locale, precisando che l'indagine sulla sua morte sarà seguita dal giudice Mario Carroza.

Finora non c'era mai stata in Cile un'indagine della magistratura sulla morte di Allende, che secondo le ricostruzioni rese note nel corso degli anni si suicidò alla Moneda mentre il palazzo presidenziale veniva bombardato dagli aerei inviati dal generale Pinochet.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?