Navigation

Cina: 15 milioni euro per antico strumento musicale

Questo contenuto è stato pubblicato il 06 dicembre 2010 - 09:37
(Keystone-ATS)

PECHINO - Un antico strumento musicale a corde fabbricato nel 1120 per conto dell'imperatore cinese Song Huizong è stato venduto per la cifra record di 136 milioni di yuan (circa 15 milioni di euro) in un'asta a Pechino. Lo afferma oggi il giornale "Jinghau Shibao".
Si tratta di un "guqin", una specie di cetra a sette corde. La parte in legno dello strumento è incrostata di oro, argento e polvere di corna di cervo. Il prezzo di partenza dell'asta era stato fissato a 16 milioni di yuan dalla casa d' aste Poly International Auction. Il guqin faceva di una collezione che si trovava nel Palazzo d' Estate di Pechino e che scomparve dopo il saccheggio da parte delle truppe anglo-francesi che avevano invaso la Cina nel 1860.
Secondo il giornale, lo strumento era stato in seguito ritrovato e comprato nel 1953 da un collezionista cinese, Fan Boyan. La Poly International non ha rivelato il nome del vincitore dell' asta. I nuovi ricchi cinesi hanno dato il via negli ultimi anni ad una corsa al "pezzo" antico, che ha portato i prezzi alle stelle. Un' antica calligrafia disegnata su un foglio di seta vecchia di 1.600 anni è stata venduta in novembre per 33,75 milioni di euro.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.