Navigation

Cina: avvertimento agli Usa per mar cinese meridionale

Questo contenuto è stato pubblicato il 21 settembre 2010 - 13:29
(Keystone-ATS)

PECHINO - La Cina è "seriamente preoccupata" per una possibile presa di posizione degli Usa e dei loro alleati nel sudest asiatico sul mar della Cina meridionale, dove Pechino ha dispute territoriali con Vietnam, Malaysia, Filippine, Brunei e Taiwan.
La notizia che il 24 settembre Usa ed Asean - l'Associazione dei paesi del sudest dell' Asia - diffonderanno un comunicato congiunto è stata diffusa nei giorni scorsi dai mezzi d' informazione giapponesi.
La Cina, ha detto la portavoce del ministero degli esteri Jiang Yu in una conferenza stampa oggi a Pechino, "è fermamente contraria al fatto che un qualsiasi paese che non ha alcun legame col mar della Cina meridionale intervenga nella disputa, e siamo fermamente contrari all'internazionalizzazione, multilateralizzazione o allargamento della questione. Questo non solo non risolverebbe il problema ma lo aggraverebbe".
L'avvertimento cinese viene mentre è in pieno svolgimento lo scontro diplomatico tra Pechino e Tokyo provocato dall' arresto del capitano di un peschereccio cinese da parte della guardia costiera giapponese nei pressi di un gruppo di isole contese nel mar della Cina orientale.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?