Navigation

Cina: Wen a Cnn, da inflazione e corruzione rischi stabilità

Questo contenuto è stato pubblicato il 03 ottobre 2010 - 18:29
(Keystone-ATS)

NEW YORK - La corruzione e l'inflazione possono aver un impatto negativo sulla Cina. Lo ha detto il primo ministro cinese, Wen Jiabao, in un'intervista alla emittente Cnn, durante la quale ha messo in evidenza come il piano di stimolo varato da Pechino a sostegno dell'economia cinese stia funzionando.
"L'attuazione del piano di stimolo ha assicurato una crescita economica" alla Cina, "aiutando a evitare" problemi "da shock esterni nel processo di modernizzazione del paese" osserva Wen. Il piano di stimolo varato dalla Cina è pari a 4.000 miliardi di yuan, circa 586 milioni di dollari.
"Ritengo che l'inflazione e la corruzione potranno avere un avere un impatto negativo sulla stabilità del nostro paese. Ho delle preoccupazioni riguardo alla gestione delle attese di inflazione: è per questo - aggiunge Wen - che abbiamo cercato di raggiungere un equilibrio fra il mantenimento di un ritmo relativamente rapido di crescita economica, l'aggiustamento strutturale e la gestione delle attese di inflazione".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.