Navigation

Cinema: a Las Vegas l'addio di Hollywood a Tony Curtis

Questo contenuto è stato pubblicato il 05 ottobre 2010 - 07:39
(Keystone-ATS)

LAS VEGAS - Jamie Lee Curtis e Arnold Schwarzenegger, insieme a circa 400 tra parenti, amici ed esponenti dell'industria cinematografica hollywoodiana si sono riuniti ieri a Las Vegas per i funerali di Tony Curtis, morto mercoledì scorso all'età di 85 anni nella sua casa di Henderson, nei sobborghi della città del Nevada.
"Era una vera star del cinema, in tutti i sensi della parola, e ha amato ogni minuto della sua vita", ha dichiarato Jill, 39 anni, la sua sesta moglie, che con l'attore è stata sposata per 12 anni.
Jamie Lee Curtis, nata dal matrimonio di Tony Curtis con Janet Leigh, ha detto fra le lacrime che "qualunque sia la domanda, la risposta è 'amorè. Ricordatevi di questa frase - ha aggiunto - in memoria di mio padre".
Nato nel Bronx da un padre sarto immigrato ungherese, Curtis - cui vero nome era Bernard Schwartz - indimenticabile protagonista di 'A qualcuno piace caldò insieme a Marilyn Monroe e Jack Lemmon, non vinse mai l'Oscar, ma ebbe solo una nomination nel 1958 per il film di Stanley Kramer 'La parete di fangò, dove recitò a fianco di Sidney Poitier.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?