Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

ZURIGO - L'unico posteggio buono è quello che non esiste: questo uno degli interventi centrali oggi all'assemblea generale del Club degli svizzeri senza auto (CSA). L'associazione, che conta 1230 membri, è convinta di avere un grande potenziale: oltre il 40% delle economie domestiche delle città elvetiche non possiede infatti una vettura, si legge in un comunicato odierno.
I presenti si sono detti concordi nel ritenere che oggi le auto riescano ad arrivare troppo vicino ai negozi e alle abitazioni: i parcheggi devono quindi essere posti perlomeno alla stessa distanza della fermata più prossima dei mezzi pubblici. Diversi intervenuti hanno inoltre messo alla berlina i commercianti, rei di continuare a credere che il loro fatturato dipenda dal numero di auto che possono posteggiare nelle vicinanze. La città più umana è quella senza auto, perché permette di scambiare pensieri e sentirsi a casa, conclude la nota.

SDA-ATS