Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

BERNA - In futuro i pedofili, i delinquenti sessuali e gli autori di violenze gravi dovranno essere schedati in un'apposito registro. Con 89 voti contro 80 e 13 astensioni, il Consiglio nazionale ha accolto un'iniziativa in tal senso di Natalie Rickli (UDC/ZH).
Ogni anno, oltre 600 persone sono giudicate per assassinio, stupro e pedofilia in Svizzera. La maggioranza sarà rimessa in libertà e taluni commetteranno nuovi reati a sfondo sessuale, ha sottolineato la democratica di centro, per la quale "occorre pensare alle vittime dei delinquenti recidivi".
Per la zurighese, uno schedario particolare consentirebbe di meglio registrare le persone condannate per infrazioni gravi. Il registro conterrebbe il domicilio e il luogo di lavoro degli ex detenuti. Sarebbe inoltre aggiornato regolarmente dalle autorità (liberazione, congedi, ecc.) e potrebbe essere consultato via Internet dalle istituzioni che hanno attualmente accesso al casellario giudiziale. Il dossier passa ora agli Stati.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS