Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

BERNA - Le case madri di Orange e Sunrise, France Télécom e la danese TDC, si dicono sorprese e deluse della decisione comunicata oggi dalla Commissione della concorrenza (COMCO) di vietare la fusione fra le due imprese controllate. Secondo gli operatori telefonici il provvedimento ha effetti negativi sia sul mercato della telecomunicazione, sia sui consumatori.
Le sinergie generate dall'unione delle due aziende avrebbero infatti permesso di offrire prezzi più bassi, scrivono France Télécom e TDC in un comunicato congiunto. In tal modo viene invece cementata l'attuale posizione dominante di Swisscom, affermano le imprese.
Le due società "valuteranno ora le opzioni a loro disposizione, in preparazione di eventuali ulteriori tappe". Non vengono fornite ulteriori precisazioni al riguardo.

SDA-ATS