Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

SEUL - Il premier cinese Wen Jiabao ha detto al presidente sudcoreano Lee Myung-bak che il suo governo non intende "difendere" i responsabili dell'affondamento della corvetta sudcoreana Cheonan, costata la vita a 46 marinai.
Wen, ha anche detto che Pechino non ha deciso se accettare i risultati dell'indagine della commissione internazionale di esperti voluta da Seul che ha individuato in un siluro della Corea del Nord la causa della tragedia.
"Il governo cinese - ha riferito Lee Dong-kwan, portavoce dell'ufficio presidenziale di Seul, riferendo alcune parti dell'incontro tra Wen e Lee - deciderà la sua posizione oggettivamente e ragionevolmente giudicando cosa è giusto e sbagliato nel rispetto dell'indagine internazionale e delle risposte ad essa di ogni nazione".

SDA-ATS