Navigation

Croazia: mandato d'arresto per ex premier Sanader

Questo contenuto è stato pubblicato il 10 dicembre 2010 - 10:59
(Keystone-ATS)

ZAGABRIA - La polizia croata ha emesso stamattina un mandato d'arresto per l'ex primo ministro Ivo Sanader, ricercato perchè sospettato di corruzione e finanziamento illecito del suo ex partito, la Comunità democratica croata (Hdz).
Tra breve, secondo fonti della polizia, sarà emesso anche un mandato di cattura internazionale dell'Interpol. Ieri, poche ore prima che il parlamento gli revocasse la immunità parlamentare, Sanader ha lasciato la Croazia attraversando un valico di frontiera con la Slovenia.
Secondo alcune fonti era diretto a Lubiana dove avrebbe preso un aereo per Londra, mentre altri sostengono che si è rifugiato in Austria, dove ha un'azienda e molti amici.
Da alcune ore la polizia sta perquisendo la sua villa nel centro residenziale di Zagabria. L'ex premier ha fatto sapere tramite un avvocato di essere partito per un viaggio pianificato in precedenza e che sarà di ritorno in Croazia "tra tre o quattro giorni".
Sanader, primo ministro della Croazia dal 2004 al 2009, è sospettato di corruzione, abuso di potere e associazione a delinquere. Secondo la magistratura avrebbe favorito e organizzato il trasferimento di milioni di euro da ministeri e società pubbliche nei fondi neri del suo partito o sui conti privati di alcuni politici.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.