Navigation

Croazia: Sanader arrestato per corruzione e abuso di potere

Questo contenuto è stato pubblicato il 10 dicembre 2010 - 19:43
(Keystone-ATS)

ZAGABRIA - L'ex primo ministro croato, Ivo Sanader, è stato arrestato oggi pomeriggio in Austria in base a un mandato di cattura internazionale emesso dalla polizia croata perchè sospettato di corruzione, abuso di potere e associazione a delinquere.
L'informazione è stata confermata anche dalla polizia croata, mentre la stampa di Zagabria ha riferito che Sanader è stato "ammanettato a un casello autostradale nelle vicinanze di Salisburgo". Secondo alcuni esperti la procedura di estradizione potrebbe durare settimane, o anche mesi.
Dal 2004 al 2009 Sanader è stato l'indiscusso leader del Paese che ha contribuito a democratizzare e ad avvicinare all'Europa al punto che la Croazia oggi si trova a un anno dalla conclusione dei negoziati di adesione.
La magistratura sostiene che Sanader ha personalmente ordinato e favorito una serie di affari illeciti e che uno dei suoi più stretti collaboratori, ex capo delle dogane e tesoriere dell'Hdz, gli consegnò borse piene di contanti ricavati in modo illecito.
La lotta alla corruzione è uno dei pre-requisiti fondamentali per l'adesione della Croazia all'Ue.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.