Navigation

Domande di asilo in giugno: calo di un quarto rispetto a maggio

Questo contenuto è stato pubblicato il 13 luglio 2011 - 11:33
(Keystone-ATS)

In giugno si è assistito a un calo delle domande di asilo presentate in Svizzera. È quanto indica l'Ufficio federale della migrazione (UFM). Lo scorso mese sono state infatti 1'675 le persone che hanno inoltrato una domanda, in flessione del 25,7% (-579) rispetto a maggio (2'254).

Come nel mese precedente, i principali paesi di provenienza sono stati l'Eritrea (311) e la Tunisia (284). Al terzo posto figura la Nigeria (123).

Per quanto riguarda le cifre del secondo trimestre 2011, nei mesi di aprile, maggio e giugno sono state presentate complessivamente 5'424 domande di asilo, ossia 1'053 in più (+24,1%) rispetto al trimestre precedente e 1'880 in più (+53%) rispetto al secondo trimestre del 2010, si legge ancora nel comunicato.

Il picco si è avuto in maggio con 2'254 domande, la cifra più elevata dal gennaio 2009. In giugno, invece, il numero delle domande è sceso a una quota paragonabile allo scorso novembre, prima quindi degli sconvolgimenti nel Nordafrica. "La pressione migratoria in tale regione comunque persiste, come pure la tendenza a proseguire in direzione settentrionale e quindi anche verso la Svizzera", rileva l'UFM.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?