Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Nel 2010 ogni economia domestica in Svizzera ha dato mediamente 694 franchi in beneficenza. Si tratta di un incremento del 51% rispetto all'anno precedente. L'importo globale viene stimato a 1,2 miliardi di franchi, indica oggi l'istituto di ricerca gfs-zürich.

Tuttavia, nonostante le importanti catastrofi - in particolare Haiti, Cile e Pakistan - e le campagne di raccolta di fondi, il numero dei donatori non è aumentato: lo scorso anno ha fatto versamenti il 69% delle economie domestiche, contro il 72% nel 2009.

Nel 2005 il tasso era salito all'81%, ricorda in una nota gfs.zürich. Quell'anno la popolazione elvetica si era particolarmente mobilitata in seguito alle alluvioni di agosto in Svizzera e allo tsunami in Asia alla fine del 2004.

Un paragone tra le classi di età dimostra che le persone dai 65 anni in su e quelle con un'istruzione superiore sono particolarmente generose. Questi due gruppi hanno mediamente donato più di mille franchi, indica l'istituto di ricerca. Rispetto al totale dei donatori, lo scorso anno la quota di persone che hanno versato importi a quattro cifre era del 16%, contro il 5% nel 2009.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS