Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il presunto autore della sparatoria che la sera del 2 gennaio di quest'anno uccise tre persone e ne ferì altre due a Daillon, sopra Conthey (VS), al momento dei fatti aveva un'alcolemia di almeno 1,75 per mille, avendo trascorso il pomeriggio in vari locali pubblici, fa sapere oggi il Ministero pubblico vallesano, in un resoconto sulle indagini. Nella sparatoria morirono tre donne, di 32, 55 e 79 anni.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS