Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE) sconsiglia ai cittadini svizzeri di recarsi nelle città egiziane del Cairo, Alessandria, Suez e Ismailia.

Berna ritiene che siano "possibili dimostrazioni e atti di violenza, specialmente al Cairo e nelle più grandi città di provincia. La situazione nel paese resta tesa e sussiste il rischio di attentati terroristici".

Alcuni operatori turistici svizzeri hanno rinunciato oggi ad effettuare le escursioni previste nella capitale e attorno alle piramidi a causa dei disordini. I viaggiatori in partenza per Il Cairo possono annullare la propria prenotazione senza spese supplementari, hanno indicato Kuoni, Hotelplan e Tui Suisse. Tale procedura è valida fino al 15 febbraio.

La maggior parte dei clienti dei tre operatori presenti nel paese nordafricano non risiederebbe tuttavia nella capitale, ma soprattutto nelle stazioni balneari.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








Teaser Longform The citizens' meeting

Non mancate il nostro approfondimento sulla democrazia diretta svizzera

1968 in Svizzera

SDA-ATS