Navigation

Egitto: massiccia manifestazione ad Alessandria

Questo contenuto è stato pubblicato il 04 febbraio 2011 - 13:19
(Keystone-ATS)

Una massiccia dimostrazione anti-governativa è in corso nella città portuale di Alessandria, e un lungo corteo si è snodato fino alla moschea di Al Kaed Ibrahim, dove si è celebrata la preghiera del venerdì.

Secondo i corrispondenti Cnn e Al Jazira sul posto, alla manifestazione hanno preso parte tra le 300.000 e le 500.000 persone.

"Questa è una grande rivoluzione e tutto il regime, l'intero sistema deve essere cambiato - ha detto l'imam alla folla -. La rivoluzione deve continuare fino al raggiungimento dei suoi obiettivi".

Nelle strade che portano alla moschea, teatro degli scontri tra dimostranti e polizia la scorsa settimana, scritte sui muri recitano "Game over" (gioco finito) e "Pharaoh's last day" (l'ultimo giorno del faraone).

L'atmosfera è surriscaldata, la Cnn riferisce che molti dimostranti non si limitano a chiedere l'uscita di scena di Mubarak, ma la sua "esecuzione". Durante la preghiera, riferisce Al Jazira, i cristiani hanno creato una catena umana per proteggere i musulmani da eventuali provocazioni.

Nel tentativo di impedire invece eventuali saccheggi, centinaia di giovani hanno creato una catena umana per proteggere la celebre Biblioteca di Alessandria.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.