Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

È atteso oggi il rientro al Cairo, alle 15:00, di Ahmed Zewail, uno dei candidati più forti alla presidenza nel dopo-Mubarak.

Ahmed H. Zewail, 54 anni, è tra le principali personalità che potrebbero guidare l'Egitto del dopo-Mubarak, così come Mohamed El Baradei o Amr Moussa tra gli altri.

Due giorni fa, Zewail ha sottolineato con una lettera aperta al quotidiano Al Shorouk la propria solidarietà ai dimostranti, "che stanno determinando il proprio destino". Ha poi aggiunto che gli egiziani "hanno perso fiducia nel sistema" e nel regime.

Annunciando il suo rientro nel Paese, ha affermato che si impegnerà in un comitato per le riforme costituzionali assieme a Ayman Nour - il rivale di Mubarak alle presidenziali del 2005 - e avvocati di spicco.

Nato nei pressi di Alessandria nel 1946, dopo aver completato gli studi Zewail si è trasferito negli Stati Uniti, al California Institute of Technology. Il chimico egiziano è stato insignito nel 1999 del premio Nobel per le sue ricerche nel campo dei laser ultrarapidi impiegati per lo studio di reazioni chimiche. Per questi studi gli era stato assegnato nel 1993 il premio Wolf per la chimica.

È stato il primo egiziano - e in assoluto il primo arabo - a ricevere un Nobel per una disciplina scientifica.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS