Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Due persone sono morte e 15 sono rimaste ferite da una bomba esplosa oggi su un pullman nel centro di Manila, causata da un ordigno non ancora identificato e senza che sia arrivata alcuna rivendicazione.

La deflagrazione è avvenuta intorno alle 14 locali (le 7 in Svizzera) vicino alla stazione Buendia, lungo il trafficatissimo vialone Edsa, nel quartiere finanziario di Makati.

"È stata una grossa bomba, ma stiamo ancora cercando di capire di quale tipo", ha dichiarato Froilan Bonifacio, capo della polizia del distretto di Makati. Secondo Nicanor Bartolome, capo della polizia metropolitana, l'ordigno "deve essere stato piazzato sotto uno dei sedili".

Lo scorso novembre, diversi Paesi occidentali avevano messo in guardia i propri concittadini dal pericolo di attentati nell'arcipelago, nelle cui isole meridionali operano diversi gruppi separatisti islamici. Nelle zone rurali del Paese sono ancora attivi anche ribelli comunisti: due giorni fa, nel nord, una loro imboscata ha ucciso cinque poliziotti.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








Teaser Longform The citizens' meeting

Non mancate il nostro approfondimento sulla democrazia diretta svizzera

1968 in Svizzera

SDA-ATS