Navigation

FMI: Lagarde, assumo incarico con orgoglio e umiltà

Questo contenuto è stato pubblicato il 06 luglio 2011 - 16:46
(Keystone-ATS)

"Assumo l'incarico con orgoglio, umiltà e trepidazione". Lo ha detto la direttrice generale del Fondo monetario internazionale (Fmi), Christine Lagarde, ringraziando il vice direttore generale dell'Fmi, John Lipsky, per il lavoro effettuato nelle ultime settimane. La neodirettrice ha assunto oggi le sue funzioni nella sede dell'organismo a New York.

Riguardo alla situazione economica, Lagarde ha parlato di una ripresa globale irregolare: ci sono squilibri con la crisi del debito nelle economie avanzate e i rischi di inflazione nei paesi emergenti. A suo avviso le cose sono però migliorate rispetto a due anni fa.

Il tasso di disoccupazione è elevato in molti paesi resta molto da fare in questo senso, ha detto la Lagarde, la quale vuole mettere l'occupazione al centro delle politiche dell'FMI, che deve avere un approccio più ampio e non essere solo guidato da politiche per il risanamento dei conti.

La neo direttrice ha anche indicato che il board dell'Fmi discuterà venerdì il caso Grecia e valuterà la possibile distribuzione della quinta tranche del prestito accordato l'anno scorso. La crisi del debito - ha aggiunto - non è peraltro confinata all'Europa, è più ampia, ed è un problema pressante, con i forti flussi di capitale.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?