Navigation

GB: guerriglia Londra, Cameron, pronti stop social network

Questo contenuto è stato pubblicato il 11 agosto 2011 - 14:45
(Keystone-ATS)

Il premier britannico David Cameron non esclude il blocco dei social network in caso di nuovi disordini. Lo ha detto nel suo intervento ai Comuni.

"Tutti coloro che hanno assistito a queste orribili azioni sono rimasti colpiti dal fatto che sono state organizzate attraverso i social network", ha detto Cameron.

"La libera circolazione delle informazioni può essere usate per nobili azioni. Ma anche per azioni malvagie. Stiamo lavorando con la polizia, i servizi d'intelligence e l'industria per capire se può essere giusto impedire alle persone di comunicare attraverso questi siti e servizi quando sappiamo che stanno preparando violenze disordini e atti criminali".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?