Navigation

GB: Maddie; Cameron ordina a Scotland Yard nuova inchiesta

Questo contenuto è stato pubblicato il 13 maggio 2011 - 13:04
(Keystone-ATS)

Scotland Yard indagherà sulla scomparsa di Maddie: il primo ministro britannico David Cameron ha ordinato alla polizia di Londra di unirsi alle ricerche della piccola Madeleine McCann dopo un disperato appello dei suoi genitori Kate e Gerry nel giorno in cui la figlia avrebbe compiuto otto anni.

Ieri i genitori di Maddie avevano chiesto un intervento di Cameron in quanto "padre di famiglia" perché "i bambini sono il nostro bene più prezioso". I McCann, che erano apparsi anche sul Piers Morgan Tonight Show della Cnn, sono stati esauditi: "Il primo ministro e il ministro dell'Interno Theresa May hanno concordato con il capo della polizia Sir Paul Stephenson che Scotland Yard porti la sua particolare esperienza a questo caso", ha annunciato un portavoce di Downing Street.

La piccola McCann scomparve il 3 maggio 2007 dalla casetta di Praia de Luz dove la famigliola si trovava in vacanza. La bimba, primogenita di tre fratellini, sparì mentre i genitori erano fuori a cena e tra le ipotesi fatte dagli inquirenti c'è che sia stata uccisa o finita in un giro di pedofilia. Per un certo periodo anche i genitori furono sospettati di aver organizzato la messinscena della scomparsa per coprire una morte accidentale.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.