Navigation

Gb: rogo Corano, pastore Florida invitato a Londra, polemiche

Questo contenuto è stato pubblicato il 12 dicembre 2010 - 11:03
(Keystone-ATS)

LONDRA - Terry Jones, il controverso pastore della Florida che lo scorso settembre provocò un caso internazionale minacciando di bruciare un Corano nell'anniversario delle stragi del World Trade Center e del Pentagono, è stato invitato a parlare a Londra al raduno di una organizzazione di estrema destra britannica. L'invito ha sollevato apprensioni e polemiche.
Appelli sono arrivati al ministro degli interni Theresa May perchè impedisca l'ingresso di Jones nel Regno Unito per il convegno all'inizio di febbraio della English Defence League. Jones per parte sua si è detto interessatissimo a partecipare: il suo messaggio al raduno sarà "positivo". Il pastore ha tuttavia aggiunto, parlando alla Bbc, che l'obiettivo del discorso sarà la battaglia contro "l'estremismo musulmano".
Il raduno è previsto il 5 febbraio a Luton, alla periferia della capitale. Jones, che predica nella piccola chiesa del Dove World Outreach Center di Gainesville in Florida, ha detto alla Bbc che non ha intenzione di bruciare un Corano sul suolo britannico. La English Defence League, che conta circa 10 mila attivisti, è nata dalle rovine del fallimento elettorale del British National Party, il partito xenofobo britannico.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?