Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

I socialisti ginevrini hanno designato questa sera la deputata Anne Emery-Torracinta e il magistrato di Vernier Thierry Apothéloz quali candidati al secondo turno dell'elezione al Consiglio di Stato, il 10 novembre. Figureranno su una lista comune di sinistra assieme al candidato dei Verdi, il consigliere nazionale Antonio Hodgers.

I due candidati sono stati scelti quasi all'unanimità, ha indicato al termine dell'assemblea il segretario generale del PS, Arnaud Moreillon.

Al primo turno, Anne Emery-Torracinta si era classificata al settimo rango con 20'950 voti, mentre Thierry Apothéloz aveva concluso soltanto al nono con 19'424 voti.

L'ipotesi di non far parte del governo è stato pure evocata da alcuni esponenti socialisti durante l'assemblea. Ma questa strategia è stata rapidamente scartata, poiché il PS preferisce fungere da sbarramento di fronte ai tre candidati del blocco di destra composto dal Mouvement des citoyens genevois e dall'UDC, ha rilevato Moreillon.

I socialisti hanno peraltro deciso di correre uniti all'estrema sinistra di Ensemble à Gauche, qualora questa formazione presentasse un candidato per il secondo turno. Una decisione in merito dovrebbe essere presa ancora questa sera.

Dal canto suo il Partito pirata, che non è riuscito ad entrare in Parlamento domenica scorsa, ha invitato gli elettori a votare al secondo turno per candidature femminili. La piccola formazione vuole scongiurare il rischio che nessuna donna venga eletta in governo.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS