Navigation

Gemelle scomparse: cane conferma presenza a Ginevra

Questo contenuto è stato pubblicato il 17 marzo 2011 - 18:24
(Keystone-ATS)

Swissmissing è riuscita ad ottenere conferma delle tracce lasciate a Ginevra il 30 gennaio dalle gemelle Alessia e Livia e dal loro padre. Un cane specializzato nella ricerca di molecole di odori ha segnalato elementi che concordano con due testimonianze fornite agli inquirenti il 7 marzo.

Le ricerche sono state condotte il 10 marzo da un ex poliziotto della Svizzera tedesca con il suo cane, un responsabile di Swissmissing e un inquirente vodese, indica oggi il portavoce della polizia vodese Jean-Christophe Sauterel, rifiutando di precisare il luogo nel quale si sono svolte le investigazioni.

Il 7 marzo, due testimoni hanno indicato alla polizia di aver visto nel cantone lemanico un uomo accompagnato da due bambine la domenica 30 gennaio fra le 16:00 e le 17:00, nonché di aver rilevato la presenza di una Audi A6. I testi hanno fornito indicazioni precise, che consentono di supporre che si trattasse effettivamente delle gemelle scomparse.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?