Navigation

Gemelle scomparse: inquirenti setacciano sud della Corsica

Questo contenuto è stato pubblicato il 09 febbraio 2011 - 18:15
(Keystone-ATS)

Le forze dell'ordine francesi stanno setacciando la Corsica del sud alla ricerca delle due gemelle svizzere scomparse dal 30 gennaio con il padre, che si è poi suicidato in Italia. Lo riferiscono fonti vicine all'inchiesta.

Le ricerche si concentrano in particolare nella stazione balneare di Propriano, dov'è arrivato una settimana fa il traghetto su cui i tre sono stati visti da alcuni testimoni, e nella regione circostante, sulla costa sud-ovest dell'isola francese. La direzione regionale di polizia ha anche diramato un appello ai passeggeri dell'imbarcazione, il traghetto notturno Scandola partito da Marsiglia, alla ricerca di nuove testimonianze sugli spostamenti di Alessia e Livia, e del padre.

Gli inquirenti hanno esaminato le spiagge della località e le stazioni di servizio, alla ricerca di persone che possano aver incrociato i tre, o visto la vettura sui cui erano stati avvistati in Svizzera il giorno della sparizione.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?