Navigation

Gemelle scomparse: SwissMissing cerca riscontri a Davos e Klosters

Questo contenuto è stato pubblicato il 28 febbraio 2011 - 21:38
(Keystone-ATS)

SwissMissing ha cercato ieri nei Grigioni elementi che possano permettere di far luce sulla sorte di Alessia e Livia, le gemelline di Saint-Sulpice (VD) scomparse dal weekend di fine gennaio trascorso con il padre, che si è suicidato il 3 febbraio nel sud dell'Italia gettandosi sotto un treno.

Sulla base di una segnalazione ricevuta e in accordo con la polizia cantonale vodese l'associazione ticinese che si occupa del ritrovamento di persone scomparse ha inviato una squadra di cinque persone a Davos e Klosters, informa un comunicato diramato in serata. Si trattava in particolare di verificare se vi fossero, nei luoghi in questione, ulteriori riscontri alla segnalazione ricevuta: per ora però questa indagine non ha portato ad alcun nuovo elemento, precisa la nota.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?