Navigation

Germania e Francia per meccanismo più rigido

Questo contenuto è stato pubblicato il 25 novembre 2010 - 13:44
(Keystone-ATS)

BERLINO - La Germania e la Francia puntato ad accelerare la loro collaborazione per mettere a punto un meccanismo anti-crisi più rigido rispetto alle misure attuali: lo hanno annunciato i ministri degli Esteri dei due paesi, Guido Westerwelle e Michele Alliot-Marie, al termine di un incontro tenuto oggi a Berlino.
"Vogliamo un euro che sia protetto dalle turbolenze in modo durevole, attraverso un regolamento impermeabile", ha detto Westerwelle. Da parte sua, il ministro francese ha sottolineato che tra Berlino e Parigi c'è "un accordo molto ampio" su questi temi. Il ministro degli Esteri tedesco ha inoltre ribadito la posizione della Germania rispetto alla necessità di far partecipare anche gli investitori privati - dopo il 2013 - a eventuali futuri salvataggi di Paesi dell'eurozona in difficoltà.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?