Navigation

Già spesi 50-100 mio per procedura in vista acquisto caccia

Questo contenuto è stato pubblicato il 11 novembre 2010 - 11:34
(Keystone-ATS)

BERNA - La procedura per l'acquisto di nuovi aerei da combattimento ha già provocato una spesa di 50-100 milioni di franchi, senza che una decisione sia stata presa. Questa valutazione è stata pubblicata oggi dal Consiglio federale, in risposta a un'interpellanza di jean-René Fournier (PPD/VS)
Il consigliere agli Stati vallesano voleva conoscere i costi già sopportati dal Dipartimento federale della difesa (DDPS) e dalle tre imprese in lizza (Dassault, Saab, EADS) per il processo di valutazione. Il DDPS - rileva il governo - può solo procedere a una valutazione, dato che non conosce gli investimenti dei tre concorrenti stranieri.
Rispondendo a un'altra interpellanza del gruppo borghese democratico, il Consiglio federale precisa che potrebbe utilizzare una parte dei risultati delle valutazioni sin qui eseguite quando lancerà la nuova procedura d'acquisto entro il 2015. Il governo non può tuttavia essere più preciso, in quanto tutto dipende dai progressi tecnologici.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?