La Catena della solidarietà ha finora raccolto a favore delle vittime in Giappone 1'034'344 franchi, secondo quanto si legge in un comunicato odierno.

Il governo nipponico non ha finora autorizzato gli enti assistenziali stranieri ad operare sul suo territorio e le donazioni saranno quindi versate ai soccorritori giapponesi, attraverso organizzazioni partner quali Caritas, l'Esercito della Salvezza e la Croce Rossa Svizzera.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.